Sonu a Ballu

LABORATORIO DI DANZA - Sonu a ballu

*U sonu è il ballo della festa per eccellenza e si lega ancora ai momenti principali della vita individuale e collettiva: battesimi, matrimoni, ricorrenze religiose e lavorative. Il ballo si svolge dentro uno spazio circolare denominato rota, reso circolare dalla disposizioni degli astanti, in cui chi guarda e chi balla sono l’uno indispensabile all’altro. U sonu è un ballo strettamente di coppia ed è regolato dal mastru i ballu, figura di prestigio sociale che sceglie ed invita di volta in volta i singoli ballerini che poi formeranno la coppia. Una sola coppia per volta balla dentro la rota con tre combinazioni possibili: uomo-uomo, uomo-donna, donna-donna anche se si predilige, perché ritenuta più armoniosa la combinazione uomo-donna.

* Ettore Castagna, U sonu. La danza nella Calabria Greca, Squilibri


Lo stile insegnato è esclusivamente quello legato al Sonu a Ballu della Valle del Sant'Agata (8Km da RC). Questa area dell’Aspromonte meridionale è probabilmente l’ultima zona in Calabria dove si conserva una tradizione viva di musica e ballo che è riuscita a mantenersi  fino ai giorni nostri grazie alla trasmissione diretta di padre in figlio.
Il laboratorio si articola in:
- Presentazione teorica e pratica della danza.
- Osservazioni sulla danza in Aspromonte, il contesto storico geografico, la danza legata ai momenti di vita individuale e collettiva.
- La rota.
- La figura del Mastru i ballu.
- Gli strumenti musicali.
- Passi base e posture. Saranno integrati al laboratorio supporti audiovisivi sulla danza, la musica e gli strumenti


L'insegante:
Agata Scopelliti
nata e cresciuta a Cataforìo (RC) insegna danza tradizionale e promuove seminari e incontri sulla cultura musicale della valle del Sant’Agata. Collabora con l’Ass. Cult. Conservatorio Grecanico fin dalle sue origini. Insegnante di U Stegg, negli anni ha partecipato a festival di musica e danza popolare sia in Italia che all’estero: Sud Sud Festival (MI), Radicazioni (Alessandria del Carretto CS), Ethnos Festival (NA), In CerchiO (Marsiglia), Zingarìa (Puglia), La Croisée des Cultures (Ginevra); Fiesta des Suds (Marsiglia) Balambules (Alzen-Toulouse), Istituto di Cultura Italiana a cura dell'ass. La Vita Belga (Bruxelles), Antitapas Night (Bruxelles), Caravan Rital (Parigi), Gran Bal Trad (Vialfrè); con il gruppo La Mescla: Les Suds à Arles (Arles), Incontrando il Sud (Istituto di Cultura Italiana a Marsiglia), Ostau dau País Marselhés (Marsiglia). Nel 2005 supporta e contribuisce alla nascita di Radici del Suono, rassegna e laboratori di musica e danze tradizionali del centro-sud Italia che darà i natali nel 2007 a Vacanze Romane Festival di Musica Popolare. Dal 2010 socia fondatrice dell' associazione culturale Nonsense. Dal 2011 collabora stabilmente con lo Spazio Trad di Torino. Insegnante di Sud in Ballo presso la Scuola Popolare delle Arti di Roma, associazione con la quale ha dato vita nel 2014 al Meeting delle danze Popolari.
DanzaMovimentoTerapeuta in formazione presso la Scuola di Arte Terapia diretta dal Dott. Vincenzo Bellia

 




4L4_2193aghiIMG_3565stage 3stage 4131985_1456261137701_1568542098_31102950_6607753_naghi2agata
Torna Indietro